Allegorie e stagioni alla corte dei Farnese

Descrizione

Parate di drappeggi allestiti in ambientazioni en plein air e un’attenta osservazione della natura appresa dalla still-leven fiamminga caratterizzano questi dipinti eseguiti per la corte farnesiana da Felice Boselli e da Antonio Gianlisi jr., qui ispirato al padre e allo stesso Boselli.

Ad essi si aggiungono i pannelli di un paravento attribuibile all’austriaco Ignaz Stern. Qui la natura morta è utilizzata in funzione simbolica per alludere all’Estate e ai suoi doni stagionali con ciliegie, pesche e zucche che identificano rispettivamente Giugno, Luglio, Agosto e Settembre rappresentati da figure allegoriche associate rispettivamente ai segni zodiacali dei Gemelli, del Cancro, del Leone e della Vergine relativi ad ogni mese.