Colline Forlivesi

Descrizione

Tra Bologna e Forlì, tra la Val di Zena e le Foreste Casentinesi, il paesaggio è caratterizzato da dolci sequenze di colline di diversa formazione, ma assai armonizzate in scenari originali e suggestivi che hanno ammaliato molti pittori del Novecento che ne hanno ritratto molti scorci dal vero.

In particolare, intorno a Forlì, il paesaggio è di grande varietà geologica e botanica come la catena trasversale dello Spugnone, antica scogliera marina, che estende la sua formazione calcarea dal torrente Samoggia sino a Capocolle sulla via Emilia, raccogliendo importanti siti naturalistici e insediamenti antichi tra cui si ricordano i calanchi di Montepagliaio, l’ulivo secolare del Settecento di Castrocaro, la Riserva Scardavilla e il Monte Cerreto.