Casa natale di Giuseppe Verdi – Interni

Descrizione

La casa natale di Verdi è un edificio modesto e sostanzialmente privo di autentici cimeli, ma continua a essere meta di un incessante pellegrinaggio di turisti e appassionati melomani provenienti da tutto il mondo.
Dichiarata monumento nazionale, la casa è attualmente sottoposta a un intervento di restauro avviato in occasione del bicentenario della nascita del compositore. L’interno era già stato consolidato e allestito su progetto dell’architetto Pierluigi Cervellati nel 2001, nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della morte di Verdi avvenuta a Milano nel 1901.
Gli spazi, spogli di mobili e suppellettili originali, sono stati quindi riarredati  in maniera minimale, ma suggestiva ed efficace, con lo scopo di suggerire una possibile conformazione delle stanze, adibite a spaccio di generi alimentari e osteria al pianoterra, mentre il primo piano accoglieva le camere da letto della famiglia Verdi compresa la camera in cui nacque il compositore.
E’ possibile visitare anche gli spazi un tempo destinati a stalla, deposito e cantina.
Nonostante la spoliazione prodotta dal tempo, la casa di Roncole conserva un suo fascino austero dettato dalla suggestione del luogo e dalla sua stessa estrema semplicità.