Le cantine di Palazzo Tozzoni

Descrizione

Nelle vaste cantine del palazzo venivano stivati gli approvvigionamenti necessari alla vita dei suoi abitanti ma erano anche lo specchio dell’intensa attività agricola che si svolgeva nelle proprietà terriere dei conti Tozzoni.

Il ciclo del grano e della vite, dalla coltivazione alla trasformazione, è qui ben rappresentato dagli strumenti in uso fino ad inizio Novecento: aratri, vomeri, grandi vagli da aia, più moderne spulatrici e trebbiatrici, bilance, tini, torchi e, infine, l’angolo per le bottiglie pregiate, per la tavola del conte.

Foto di Andrea Scardova