Le gite fuori porta

Descrizione

Andare in gita “fuori porta” è una tradizione bolognese nata quando le strade erano ancora mulattiere e non esistevano le automobili, per trascorrere le festività immersi nella natura della periferia e in luoghi pittoreschi.

Il paesaggio con la tenuta agricola bolognese Ghisilieri si trovava fuori Porta Lame. Il dipinto è un’importante e rara testimonianza di forme e strutture delle terre nei dintorni di Bologna. In primo piano alcuni uomini leggono una mappa mentre i cavalli riposano, in lontananza si scorgono contadini che lavorano i campi e una strada con un passaggio di cavalli e calessi in entrata e uscita dalla città, riconoscibile per le torri e il colle della Guardia.

Con la modernità tecnologica, dall’Unità d’Italia in poi, la rete delle strade e delle infrastrutture via via migliorava sino alla costruzione delle moderne autostrade, che hanno trasferito la gita “fuori porta” alle spiagge del mare Adriatico.