Natura e sentimenti

Descrizione

Il tema della solitudine è un soggetto caro alla poetica degli artisti reggiani, solo omonimi nel cognome, Antonio e Giovanni Fontanesi. Nei loro dipinti tardo romantici, essi interpretano la vita dei sentimenti, l’interiorità dell’individuo a contatto diretto con la natura dei boschi, la finitezza dell’uomo e infinità della natura, la solitudine individuale in comunione con l’universo, come fece Friedrich in Germania all’inizio dell’Ottocento. I paesaggi dei due hanno delle affinità, anche se in quelli di Antonio è presente un’evidente componente poetica lirica, e si riscontra in entrambi un’attenta osservazione della natura e una suggestiva luminosità diffusa ispirata dalla francese Scuola di Barbizon e dalla pittura di Corot.