Museo di Casa Barezzi – Ritratti

Descrizione

Nelle sale del Museo sono esposti materiali autografi e immagini d’epoca che ripercorrono la carriera di Verdi. Tra questi, il primo ritratto di Verdi realizzato a carboncino dal fratello di Antonio, Stefano Barezzi, pittore e restauratore, e il bel ritratto a pastello di Francesco Paolo Michetti del 1887. Tra gli autografi verdiani, la lettera di dedica del Macbeth all’ “amatissimo suocero”, del 1847, e un appello patriottico redatto nel 1859 durante la seconda guerra d’indipendenza per proporre una sottoscrizione a favore delle famiglie dei soldati morti in guerra. Il museo espone inoltre i ritratti della sfortunata Margherita morta a 26 anni e della seconda moglie di Verdi, la soprano Giuseppina Strepponi.