Collezione Valdrighi – Strumenti a fiato

Descrizione

Esemplari prestigiosi della collezione sono i flauti di Jacob Denner (Norimberga 1681-1735) e Rauch von Schrattenbach (Amburgo, sec. XVI), il corno inglese di Ermenegildo Magazari (Bologna, notizie 1792-1813), l’oboe di Carlo Palanca (Milano, sec. XVIII), la lira chitarra di Gennaro Fabbricatore (Napoli, 1797) la viola da gamba di Thomas Cole (Londra, sec. XVII), oltre agli anonimi serpentoni del XVIII secolo e alla rara spinetta trapezoidale databile tra la fine del ’500 e l’inizio del secolo successivo.  Non fanno parte della collezione alcuni strumenti che testimoniano il prestigio dei costruttori modenesi: il cembalo di Pietro Termanini (Modena, 1741), e gli ottoni di Antonio Apparuti (Modena 1797-1844).