Villa Pallavicino

Descrizione

Villa Pallavicino, tra le più belle del parmense, presenta una particolare pianta a scacchiera che ricorda lo stemma dei Pallavicino, signori di Busseto, ed è articolata in cinque moduli collegati tra loro da un corpo centrale che sovrasta un grande atrio. Iniziata nel secondo decennio del Cinquecento e pensata come residenza estiva, la villa è stata in seguito ampliata e rimaneggiata dal tardo Seicento a tutto il Settecento. All’interno si trovano affreschi di Evangelista Draghi, Ilario Spolverini e Pietro Rubini con ornati di stucco di Carlo Bossi.
Villa Pallavicino è circondata da una grande peschiera quadrata ed è preceduta da un seicentesco padiglione d’accesso ascrivibile all’architetto Domenico Valmagini