Museo Civico Archeologico Luigi Fantini – Monterenzio

Il Museo Archeologico di Monterenzio, inaugurato nel luglio 2000, nasce dalle fortunate ricerche svolte a Monte Bibele e a Monterenzio Vecchio: ha la peculiarità di presentare al pubblico un ricco complesso di materiali del IV e III secolo a.C. dovuti alle migrazioni e alla sedentarizzazione dei Celti transalpini in Italia. Le armi e gli oggetti di parure trovano confronti precisi in Francia, in Germania e in Area danubiana. La presenza di iscrizioni etrusche, monete magno-greche e celtiche e di materiali liguri indica la complessità etnica delle comunità preromane di quest’area dell’Appennino.

Il museo è dotato anche di un laboratorio di restauro, un’aula didattica e un parco di didattica dell’archeologia all’aperto.

Un parco archeologico attrezzato – a 15 Km dal museo – consente di visitare i resti del villaggio etrusco-celtico di Monte Bibele