Museo Nazionale Etrusco “Pompeo Aria” – Marzabotto

Il museo è in diretta connessione con la vasta area archeologica costituita dal centro urbano di Pian di Misano e dall’acropoli di Misanello. L’antica città di Marzabotto, nata lungo la valle del Reno su un vasto pianoro sul quale si erge anche il moderno edificio museale, rappresenta un eccezionale esempio di organismo urbano di età etrusca, il cui assetto funzionale è ancora perfettamente leggibile in ognuna delle sue componenti fondamentali.

Il museo trae origine dalla collezione iniziata attorno al 1831 dalla famiglia Aria, antica proprietaria dei fondi ove sorgeva la città etrusca. Nella sua attuale configurazione conserva integralmente i numerosissimi materiali reperiti nel corso delle indagini su questo sito, insieme alle diverse testimonianze archeologiche che documentano l’ordito insediativo della media valle del Reno nell’arco di tempo compreso fra la preistoria e l’età romana.

In particolare, la vita dell’antica città viene illustrata ricostruendo i vari aspetti del centro abitato: dalla frequentazione a scopo religioso dell’acropoli e dei santuari urbani dedicati a Tinia e al culto delle acque salutari, alla struttura architettonica delle dimore private, agli arredi e alle suppellettili domestiche sino all’organizzazione delle officine e degli impianti produttivi. Non mancano, infine, materiali collegabili con gli usi e i costumi funerari di età etrusca, che fanno parte di corredi tombali rinvenuti in varie località del territorio.