Pinacoteca comunale – Faenza

Via Santa Maria dell’Angelo, 9,

48018 Faenza RA

0546 680251

La pinacoteca è il più antico istituto museale faentino. Sorto nel 1797 in seguito all’acquisizione della collezione d’arte di Giuseppe Zauli, fu incrementato con dipinti provenienti dalle chiese e dai conventi soppressi. Nel 1879 ebbe luogo il primo ordinamento espositivo della raccolta, in autonomia dalla Scuola di Disegno fondata da Zauli.

Allestita nell’ex convento dei gesuiti, ampliò la propria consistenza in seguito al deposito di opere provenienti dalla Congregazione di Carità, da donazioni private e dall’oculata campagna di acquisti promossa dall’allora direttore F. Argnani, che raggruppò un nucleo consistente di reperti archeologici rinvenuti nella zona e di maioliche faentine, primi esemplari del futuro museo delle ceramiche. Negli anni Venti il museo fu caratterizzato quasi esclusivamente come quadreria. Attualmente la Pinacoteca è ripartita in sezione antica e galleria d’arte moderna.